Active Week Milano: il benessere dei lavoratori con yoga in azienda

Published by Cristina | Yoga in azienda on

Ho partecipato, in qualità di insegnante yoga in azienda, alla prima Active Week italiana, organizzata da ActiveCowo a Milano dal 25 al 30 novembre 2019. L’Active Week si è svolta in collaborazione con Comune di Milano, Milanosport, AscoAffori e Villa Litta.

Per una settimana intera il quartiere Affori di Milano si è trasformato nel primo “Active District d’Italia“. È stata creata un’esperienza lavorativa di smartworking, con attenzione al benessere, per ricordare che uno stile di vita attivo è alla base della salute dei lavoratori e di tutti i cittadini.

L’ Active Week è l’esempio di come si può offrire un’esperienza lavorativa in ottica wellbeing: creando spazi, attività e ispirazioni dedicate al benessere dei dipendenti.

Durante la settimana ci sono stati:

  • allestimenti di postazioni di smartworking “active” presso il Centro Sportivo Iseo di Milanosport;
  • workshop di yoga e meditazione prima di iniziare il lavoro e durante i break;
  • incontri con gli esperti dell’active life per delle pause in cui attivare il corpo e migliorare la postura;
  • walking lunch per vivere il lunch time in maniera attiva;
  • installazioni con attivazioni corporee studiate dal trainer Fabio Inka;
  • uno “street workout” itinerante del quartiere Affori.

Io ho partecipato in qualità di insegnante yoga in azienda e ho proposto ai lavoratori, che hanno aderito alla Active Week, esercizi e tecniche di respirazione utili ai fini della gestione dello stress. Ho poi guidato i lavoratori in posizioni yoga che allineano la colonna vertebrale, migliorano la postura e aprono le spalle spesso ricurve sulla scrivania per tutto il giorno.

Infine, il sabato mattina ho preso parte allo “street workout”e, al termine dell’allenamento condotto dal preparatore atletico Fabio Inka, ho guidato i partecipanti in una sessione di yoga per rilassare i muscoli dopo lo sforzo dell’esercizio fisico, la mente e riequilibrare il respiro.


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *